Pariglia Contini

12,50

Il suo nome e l’immagine rappresentata in etichetta fanno riferimento al momento finale della Sartiglia, la giostra equestre del carnevale oristanese: alla fine della corsa alla stella, infatti, i cavalieri si esibiscono a gruppi di tre in spericolate acrobazie al galoppo, le pariglie per l’appunto!

Pariglia nasce dai vigneti di vermentino a controspalliera  allevati sui terreni di natura vulcanica ai piedi del Monte Arci, il massiccio montuoso che domina la piana del campidano di Oristano, contraddistinti dalla massiccia presenza dell’ossidiana, Si tratta di un territorio particolarmente adatto alla vitivinicoltura, sia per la natura chimica del terreno.

Una volta attuata la vendemmia, le uve vengono rapidamente trasportate in cantina e qui sottoposte a pressatura soffice, in maniera tale da ottenere solo il meglio del mosto fiore: questo viene rapidamente portato a fermentazione alcolica in vasche di acciaio inox a temperatura controllata. Una volta ottenuto il vino, Pariglia matura in acciaio e cemento vetrificato per alcuni mesi, prima dell’affinamento finale in bottiglia.